Problemi di privacy e mancanza di utenti, i motivi per la chiusura di Google Reader

Il costo per mantenere le infrastrutture necessarie per proteggere la privacy e la bassa redditività che fornisce all’azienda con il suo numero di utenti sono due ragioni principali per cui Google ha deciso di chiudere il suo lettore e aggregatore  Google Reader RSS.

Google ha annunciato che il 1 ° luglio Google Reader RSS sarà chiuso. Questa chiusura è inclusa nella cosiddetta pulizia di primavera nella quale la società statunitense valuta i servizi che sono diventati obsoleti con gli anni in quanto il team di Google ha aggiunto nuovi e migliori servizi nel frattempo.

Nel post sul blog, Google ha affermato che la chiusura di Google è stato causato dal numero ridotto di utenti. Tuttavia, secondo fonti consultate dal blog di tecnologia ‘The Wall Street Journal’ è possibile che la ragione più convincente per la chiusura è dovuta alla capacità della società di non riuscire a risolvere gli errori, in particolare in relazione alla privacy.

L’infrastruttura necessaria per mantenere la privacy al sicuro in un tale servizio è troppo costoso. Ricordiamo che i problemi di privacy è qualcosa che Google ha già avuto in passato. Per esempio, qualche settimana è stata sanzionata di$ 7 milioni per la raccolta dei dati con le auto di Street View.

Inoltre doveva anche soddisfare il pagamento di 22,5 milioni dollari alla Federal Trade Commission degli Stati Uniti per non aver rispettato la privacy degli utenti che utilizzano il browser di Apple, Safari.

Inoltre, anche se non si conosce il numero totale di utenti, il lettore RSS di Google potrebbe non avere un numero sufficiente di clienti per renderlo redditizio. Secondo il CEO di Flipboard, Mike McCue,  Google Reader ha circa due milioni di persone collegate, un numero che non è sufficiente per sostenere i costi del prodotto.

Uno degli amministratori di Google Reader, Nick Baum ha detto: “La mia sensazione è che si tratta di un prodotto di consumo che per Google non è redditizio, a meno che non raggiunge i 100 milioni di utenti, non vale la pena fare nulla.”

Baum, che ha lasciato il gruppo nel 2007, rileva che Google non ha le risorse per fare un lettore rss che sia realmente innovativo. “Un giorno qualcuno farà qualcosa in questo senso”, ha detto Baum. “E allora Google potrebbe comprare l’intera società”.

Parole di ricerca chiave:

  • mancanza privacy google

Admin Nokia Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *